Area Soci












SARDAFIDI ISCRITTA DA BANCA DITALIA NEL NUOVO ALBO 106

 SARDAFIDI ISCRITTA DA BANCA D’ITALIA NEL NUOVO ALBO 106

La Banca d’Italia ha provveduto a iscrivere la Sardafidi nell’Albo Unico ex art. 106 del Testo Unico Bancario. L’istanza di autorizzazione era stata inoltrata nel mese di ottobre 2015.Infatti, a seguito della recente riforma del Testo unico bancario, gli intermediari finanziari con una soglia di attività finanziaria pari o superiore a 150 milioni di euro, dovevano presentare la domanda di iscrizione al nuovo Albo 106 degli intermediari finanziari.

“L’iscrizione di Banca d’Italia nell’Albo 106 – ha commentato Enrico Gaia, Presidente della Sardafidi – costituisce un traguardo importantissimo e il riconoscimento della qualità del lavoro svolto finora. Vogliamo considerare il risultato, non un punto di arrivo, ma una nuova importante sfida. Le nostre imprese potranno contare su un confidi dotato di maggiore forza nel sostenere l’economia reale e un ruolo più incisivo nei confronti dell’intero sistema del credito. Potendo ampliare l’offerta di nuovi prodotti e l’erogazione di innovativi servizi, Sardafidi è pronta a confermare in maniera concreta la propria vicinanza alle imprese, a sostegno degli investimenti e dello sviluppo aziendale”.

Grande soddisfazione viene espressa anche dal Direttore Generale della Sardafidi, Marcello Tiddia: “Ottenere l’iscrizione nel selezionato novero dei confidi vigilati è per noi motivo di orgoglio e, alla pari del positivo esito della verifica ispettiva operata dalla stessa Banca d’Italia tra settembre e ottobre 2015, stimolo a consolidare il ruolo ormai quarantennale della Sardafidi, proseguendo nell’attività di sviluppo nell’erogazione delle garanzie e dei servizi a sostegno delle oltre 3.200 imprese socie”.